Astakhov_01

Anton Astakhov

Tiratore Skeet Beretta

post-it-giallo_anton_astakhov

Presentazione

Ciao a tutti! Mi chiamo Anton Astakhov e vengo dalla Russia.

Ho iniziato ad allenarmi a Rostov-on-Don, poi nel 2005, sotto contratto, mi sono trasferito a Lipetsk; Nel 2014 ho firmato un contratto con Beretta.

Sono nato il 30 Aprile 1987 a Rostov-on-Don e sono un tiratore professionista. Per me questo sport è molto importante perché predetermina il mio stile di vita.

 


.

 

Biografia

Anton comincia a sparare a 14 anni e la sua prima competizione ad un evento internazionale è stata al Campionato Europeo di Maribor nel 2006; lo stesso anno ha partecipato al Campionato del Mondo di Zagreb.
Il 4 Settembre 2010 si è sposato con Ekaterina e il 27 Agosto 2012 è diventato padre di Maksim. Un anno dopo, il 7 Dicembre 2013 è diventato padre per la seconda volta, di una bambina, Elizaveta.
Nel 2011 è diventato Campione del Mondo a squadre.

 

 

Cosa porta con se in pedana?

Il fucile

3_cainero_DT11

Non c’è tiratore al mondo, dal più affermato al principiante, che non conosca le straordinarie prerogative di precisione, bilanciamento, maneggevolezza, durata dei fucili da competizione DT11 Trident Beretta. Anton Astakhov spara con il Dt11 Beretta.

Gilet da tiro,

Tuta Uniform Pro,

Cappello,

Polo,

Maglietta tecnica Beretta,

Cuffie,

Occhiali...

.

Intervista

Qual è il tuo fucile preferito?
Il mio fucile preferito è quello che utilizzo attualmente per allenarmi e per competere, il DT11 Beretta.


Perché preferisci usare quel determinato modello di fucile?
La preferisco per la tecnologia innovativa che Beretta ha incluso nel modello DT11.


Chi è il tuo tiratore preferito?
Il mio tiratore preferito è il russo Valeriy Shomin, uno degli atleti più esperti al mondo e che possiede un eccellente tecnica di tiro. Un giorno mi piacerebbe saper sparare come lui.


Chi ti ha ispirato a praticare il tiro a volo?
Sono fortunato che il tiro sia il mio hobby principale e al contempo sia anche il mio lavoro. Ciò che mi ispira è il desiderio di raggiungere ogni traguardo.

L’aneddoto più bello riguardante il tiro a volo?
Conosco una citazione speciale, una citazione che ho imparato in pedana: “Con un lottatore può discutere solo un uomo armato!”


Qual è il tuo campo da tiro preferito?
Adoro i campi da tiro degli Stati Uniti, mi colpisce la loro estensione. Sono molto grandi e il paesaggio è meraviglioso. Sono organizzati molto bene.


Quanti anni avevi quando hai preso in mano il tuo primo fucile?
La prima volta che ho preso in mano un fucile ero con mio padre. Andammo a caccia insieme.


Quali sono i tuoi obiettivi e piani per il futuro?    
Il mio sogno più grande e anche l’obiettivo principale della mia carriera è di vincere l’oro olimpico, per questo mi sto allenando facendo del mio meglio per far avverare questo sogno il prima possibile.


Che consigli daresti a chi si ispira a te?
Consiglierei a chiunque di sparare con un fucile Beretta, perché sono il meglio dei fucili per il tiro.

 

Video & Foto