20140518_Jewchalomit(THA)_002_OK

Sutiya Jiewchaloemmit

Tiratrice Skeet Beretta

post-it-giallo_Sutiya_Jiewchaloemmit_ITA

Presentazione

Ciao a tutti! Mi chiamo Sutiya Jiewchaloemmit, sparo nella disciplina dello skeet e mi alleno a Bangkok (dove sono nata) con il mio fucile DT11 di Beretta. Sono nata il 3 Maggio 1986, sparo dal 2001 e faccio parte del Team della Nazionale. La mia filosofia di vita è che con il duro lavoro si possono raggiungere tutti gli obiettivi prefissati.

 

 

Biografia

Sutiya ha iniziato a sparare quando aveva 15 anni e nel 2002, l’anno successivo, ha gareggiato per la prima volta nel Campionato Asiatico di Tiro a Volo, dove si classificò 6°.
Nel corso della sua carriera è stata 3 volte Campionessa del Campionato Asiatico di Tiro a Volo (2004, 2008, 2010) e ha anche vinto 2 medaglie d’argento (2005, 2007).
Nel 2009 ha vinto la medaglia d’argento nel Campionato del Mondo di Maribor e si è aggiudicata di nuovo la seconda posizione nella Coppa del Mondo del Cairo. Lo stesso anno, in Tailandia, è stata eletta Atleta Femminile Dell’Anno.
Nel 2010 ha vinto il bronzo nei Giochi Asiatici a Guangzhou.
Nella Coppa del Mondo di Granada si è classificata terza.

 

OLIMPIADI CAMPIONATO DEL MONDO CAMPIONATO EUROPEO
Oro Argento Bronzo Finale Oro Argento Bronzo Oro Argento Bronzo
      5° Beiging 2008   Maribor 2009         
 

Cosa porta con se in pedana?

Il fucile

3_cainero_DT11

Non c’è tiratore al mondo, dal più affermato al principiante, che non conosca le straordinarie prerogative di precisione, bilanciamento, maneggevolezza, durata dei fucili da competizione DT11 Trident Beretta. Sutiya Jiewchaloemmit spara con il Dt11 Beretta.

Gilet da tiro,

Tuta Uniform Pro,

Cappello,

Polo,

Maglietta tecnica Beretta,

Cuffie,

Occhiali...

.

Intervista

Qual è il tuo fucile preferito?
Il mio fucile preferito è il Beretta DT11, quello con cui mi alleno.

Perché preferisci usare quel determinato modello di fucile?
Preferisco  questo fucile perché è ben bilanciato e ha il rinculo ridotto. Devo anche dire che ha una performance molto buona.

Chi è il tuo tiratore preferito?
Non ho un tiratore preferito. Voglio che la mia carriera sportiva si evolva cercando di trovare l’ispirazione facendo del mio meglio.

Chi ti ha ispirato a praticare il tiro a volo?
Nessuno, ho iniziato a praticare lo skeet perché mi piace competere, ma 8 anni fa, quando ho iniziato ad allenarmi con il mio coach attuale, ho iniziato a prendere questo sport molto più seriamente e a gareggiare in modo diverso, in modo più tecnico.

L’aneddoto più bello riguardante il tiro a volo?
Il mio ricordo più bello è di quando ho raggiunto l’obiettivo di qualificarmi per le mie prime Olimpiadi nel 2008. Avevo iniziato a lavorare con il mio coach e avevamo solo 2 anni per raggiungere il punteggio sufficiente. Ce l’abbiamo fatta in un anno e mezzo.

Qual è il tuo campo da tiro preferito?
Il mio preferito è a Bangkok. È un campo piccolo e confortevole in centro città ed è pieno di storia.

Quanti anni avevi quando hai preso in mano il tuo primo fucile?
Ho preso in mano un fucile per la prima volta quando avevo 15 anni. Praticavo lo sporting e colpii accidentalmente il primo target a cui sparai. La settimana dopo tornai e provai con lo skeet, il trap e il double trap. Mi appassionai allo skeet e da allora ho continuato a praticare questa disciplina.

Quali sono i tuoi obiettivi e piani per il futuro?
Voglio allenarmi al meglio e raggiungere il massimo del mio potenziale. Vorrei riuscire a farf valere la mia preparazione nelle competizioni e vincere.

Che consigli daresti a chi si ispira a te?
Il mio consiglio ad un tiratore è di fare il proprio meglio per raggiungere gli obiettivi prefissati e di essere sempre concentrato.

 

Video & Foto